sabato, giugno 25, 2022

ECOS I Agenda Montevideo 2023

Un arrivederci a Montevideo e alle persone che hanno conformato la rete di fiducia (e professioni) che ha reso possibile la mia ricerca artistica. Un grazie a Espacio de Arte Contemporáneo e Istituto Italiano di Cultura de Montevideo per averla ospitata. Il lavoro sta giá continuando in studio per dar vita alla mia mostra personale del 2023 proprio nelle sale di EAC. Sará la prima volta che un'istituzione pubblica nazionale uruguayana ospita una mostra interamente dedicata alle ultime popolazioni indigene dell'Uruguay. Grazie a Italian Council 2021 X edizione per aver creduto nel progetto.

Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, Ministero della Cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea

Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, Italian Ministry of Culture.⁣

#T40 #EAC#MuseosUY #Culturamec⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Dirección Nacional de Cultura Museos del Uruguay Instituto Italiano de Cultura de Montevideo
 

 

giovedì, giugno 23, 2022

Workshop I Viafarini Corvetto Milano

Ultima tappa di questa prima fase, ultima presentazione del progetto di ricerca "Ecos: la memoria degli ultimi Indios dell'Uruguay". Tra amici, artisti, curatori e studenti del workshop di Viafarini nella nuova sede di Corvetto a Milano.

Tra un anno la mostra - evento a EAC Espacio de Arte Contemporáneo di Montevideo, sede che ha ospitato la mia ricerca.
Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, Ministero della Cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea
Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, Italian Ministry of Culture.⁣
 
Francesco Bartoli I Viafarini Corvetto Milano, giugno 2022
 
Francesco Bartoli I Viafarini Corvetto Milano, giugno 2022
 
Francesco Bartoli I Viafarini Corvetto Milano, giugno 2022
 

venerdì, giugno 03, 2022

ECOS - Nec minus ergo ante haec quam tu cecidere, cadentque

“Nec minus ergo ante haec quam tu cecidere, cadentque”.

LUCREZIO, De Rerum Natura, III, 969 (Nell’introduzione di Tristi Tropici di Claude Lévi-Strauss.)

“Che relazione c’è tra la ricerca della vita - del nostro passato – nei corpi celesti e la ricerca delle 
nostre radici sulla terra? Che rapporto c’è - quale equilibrio - tra universale e locale?
Etnoastronomia, antropologia, archeologia e memoria orale.
Un’intensa ricerca sul territorio che mi ha portato a conversare con i ricercatori più importanti del paese 
e a incontrare gli ultimi discendenti di una cultura ormai alle strette. 
Ecos è un viaggio che attraversa discipline e ambiti, persone e territori…memoria e oblio.
 
                   L’asteroide scoperto da Gonzalo Tancredi a cui è stato assegnato il nome di Vaimaca, uno degli ultimi capi di una tribù Charrúa dell'Uruguay
 
Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, Ministero della Cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea
Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, Italian Ministry of Culture.⁣
#T40 #EAC#MuseosUY #Culturamec⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣⁣
Dirección Nacional de Cultura Museos del Uruguay Instituto Italiano de Cultura de Montevideo
 





Foto e crediti: Gonzalo Tancredi (Astronomo e Direttore del dipartimento di Fisica della Facoltà di Scienze di Montevideo), José Lopez Mazz (Ricercatore, Antropologo, Archeologo e Docente di Antropologia all’Università della Repubblica di Montevideo), Monica Michelena (Discendente Charrúa e portavoce dell’organizzazione Consejo de Nación Charrúa) e Rosa Alvarez Pocha (Discendente indigena di Trinidad). 
 





 Foto: Studi, disegni e appunti sui rituali di antropofagia cerimoniale, di lutto e di passaggio.
 Francesco Bartoli 2022 I Progetto Ecos: la memoria degli ultimi Indios dell'Uruguay.
 

lunedì, maggio 09, 2022

Ecos: la memoria de los últimos Indios de Uruguay

Residencia de Investigación Artística de Francesco Bartoli (IT)⁣ Francesco Bartoli



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Charla en EspacioMediación
Miércoles 11 de mayo a las 18 h por Francesco Bartoli (IT)⁣ 
⁣⁣
El artista dará una charla sobre el proceso de trabajo y resultados visuales durante el mes y medio de residencia de investigación artística "Identidad, raíces y memoria", un proyecto sobre la historia y la cultura de los Charrúas en Uruguay. El proceso se centró en la búsqueda de algunos rituales de pasaje, muerte y nacimiento, así como en la profundización de su cosmogonía.⁣
Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, Ministero della Cultura Direzione Generale Creatività Contemporanea
Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, Italian Ministry of Culture.⁣

mercoledì, aprile 13, 2022

ECOS I Eac - Centro de Arte Contemporanéo - Italian Council 2021

Come dare una forma alle molte rivendicazioni - alle parole e alla memoria - degli ultimi Indios dell’Uruguay? Traccia, appartenenza e memoria di una cultura profonda che, negli ultimi decenni, e grazie alle nuove generazioni, sta trovando il dovuto spazio all’interno del dibattito socio - politico uruguayano.


La prima fase di residenza è stata dedicata allo studio di nuovi materiali sul tema delle ultime comunità indigene in Uruguay. Articoli, video, visite a mostre e un’intensa ricerca bibliografica hanno accompagnato il dialogo con alcuni ricercatori della comunità scientifica e artistica di Montevideo. Ho incontrato inoltre diversi discendenti indios ed esponenti dell’organizzazione Co.Na.Cha. (Consejo de nación Charrúa), comunità attiva da molti anni e dedita a promuovere la memoria dei nativi americani e a rivendicare i diritti degli ultimi discendenti Charrúa del paese. Dagli incontri con i protagonisti, è nato un confronto profondo e sensibile sulla storia e sulla memoria degli ultimi indios in Uruguay e la possibilità di sviluppare un lavoro dedicato ai rituali Charrúa di nascita e morte.  

 







Ecos: la memoria degli ultimi Indios Charrúas dell'Uruguay I Francesco Bartoli 2022

La ricerca di queste prime settimane è stata arricchita dalle visite nei territori più importanti della cultura Charrúa, lungo il fiume Uruguay e fino al luogo d’importanza storica di Salsipuedes; dove l’11 aprile del 1831 le truppe del governo di Fructuoso Rivera massacrarono gran parte delle comunità degli Indios Charrúas. Quest’ultima visita è stata organizzata proprio l’11 aprile 2022, giorno della ricorrenza del massacro. In tale occasione, e in compagnia dei maggiori esponenti delle nuove comunità di discendenti indios, ho avuto modo di girare le prime riprese video dedicate ai territori dei Charrúas e ai loro nuovi protagonisti.

 







Ecos: la memoria degli ultimi Indios Charrúas dell'Uruguay I Francesco Bartoli 2022

 

Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, Ministero della Cultura @creativita_contemporanea.
Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, Italian Ministry of Culture.
@CreativitaContemporanea

giovedì, marzo 17, 2022

ECOS - (73342) Guyunusa I Eac - Montevideo - Uruguay 2022

La residenza artistica durerà circa tre mesi e avrà l'obiettivo di approfondire i concetti di identità, radici e memoria della cultura degli ultimi Indios Charrúas attraverso un laboratorio artistico multidisciplinare dal titolo 73342 - Guyunusa.

Il nome fa riferimento all'asteroide scoperto dall'astronomo uruguaiano Gonzalo Tancredi nel 2002 e a una delle ultime donne indiane sopravvissute al massacro di Salsipuedes voluto dal presidente Rivera nel 1831. Portata a Parigi, Guyunusa fu successivamente esposta dalla comunità scientifica parigina come figura esotica preveniente dal Sud America. Da questo percorso laboratoriale con le ultime comunità Indios locali, nasceranno le tracce fondamentali su cui costruire, spero, un'intera installazione. Archeologia dell'umano, traccia, appartenenza e memoria. 20 marzo - 31 maggio 2022.

Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, Ministero della Cultura @creativita_contemporanea.
Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, Italian Ministry of Culture.
@CreativitaContemporanea

ECOS - (73342) Guyunusa I Francesco Bartoli, Uruguay 2022


ECOS - (73342) Guyunusa I Francesco Bartoli, Uruguay 2022

domenica, dicembre 19, 2021

Bartoli - Durham I Omaggio 2021


Francesco Bartoli 2021

Ecos I Progetto vincitore X edizione Italian Council 2021 I Ambito 3 Grant

Ecos: la memoria degli ultimi Indios Charrúas dell’Uruguay 

In ogni segno lasciato, consapevole o non, l’uomo sembra voler gridare << sono qui >>. 

Ecos è un progetto di ricerca artistica che nasce in collaborazione con  EAC - Centro de Arte Contemporaneo di Montevideo @eac_uruguay.

 
Progetto sostenuto dall’ItalianCouncil (2021), Direzione Generale Creatività Contemporanea, 
Ministero della Cultura @creativita_contemporanea.
Project supported by the Italian Council (2021), Directorate-General for Contemporary Creativity, 
Italian Ministry of Culture.
Francesco Bartoli I Marzo - Maggio 2022


Francesco Bartoli 2021 - 2022


EAC - Centro de Arte Contemporaneo de Montevideo - Uruguay


EAC - Centro de Arte Contemporaneo de Montevideo - Uruguay


lunedì, agosto 30, 2021

Cinemino I Fabbrica del Vapore Milano I Dance - 2021

Cinemino I Viafarini presenta alla Fabbrica del Vapore uno screening video a cura di Tommaso Pagani, con opere di Alberto Grifi, Marcia Beatriz Granero, Patrick Bresnan, Chiara Fumai, Olivia Norris, Matteo Messina e Francesco Bartoli. 27-28-29 agosto dalle 18:00 alle 20:30. Sala Colonne. Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4, Milano.



DANCE - Francesco Bartoli 2011-2021 I HD video color 5’37’’


DANCE I Francesco Bartoli 2011 - 2021 I HD video color 5’37’’ 

Un breve ritratto di un particolare lavoratore notturno della città di New York. L’azione ripetitiva e ipnotica del protagonista, ci immerge (e trattiene) in un momento intimo da cui è difficile distogliere lo sguardo; e tutta la città sembra muoversi al suo stesso ritmo.